Capodanno 2010 a Saint Moritz

Saint Moritz è una delle località turistiche invernali entrate di prepotenza nell’immaginario collettivo, tanti film e commedie vi hanno ambientato settimane bianche e vacanza di Natale all’insegna del lusso e della mondanità. Si tratta sicuramente di una destinazione d’elite ma con le tante offerte speciali per il Natale 2009 o il Capodanno 2010 diventa alla portata un po’ di tutti.



Il successo turistico St. Moritz lo deve certamente all’organizzazione delle olimpiadi invernali del 1928, da allora da tutta l’Europa si riversano per le strade della deliziosa cittadina svizzera turisti in cerca di natura incontaminata, di piste da sci esclusive, delle feste e della movida che si svolge in questo remoto angolo del Cantone dei Grigioni.

Le strutture alberghiere di St. Moritz sono quasi tutte di alto livello, offrono infatti servizi d’eccellenza ai turisti che scelgono di trascorrere vacanze invernali esclusive. Il target è generalmente alto, specie in alta stagione quando la cittadina si popola di Vip e personaggi famosi del Jet Set internazionale; non è infatti raro incrociare calciatori o cantanti famosi nei locali o nei ristoranti più rinomati.

Altra attrattiva di St. Moritz sono i tanti centri termali che offrono trattamenti e servizi orientati al benessere; molti Hotel a St. Moritz dispongono infatti centro benessere nei quali è possibile accedere sia ai classici trattamenti termali sia alle ultime tendenze come massaggi ayurvedici o aromaterapia.

Cerca in rete le offerte più convenienti per il Capodanno 2010 a St. Moritz, è un piccolo lusso sicuramente, ma selezionando le tante offerte last minute è possibile contenere sensibilmente la spesa!

[Foto by www.panoramio.com]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>