Bologna vacanze invernali in Emilia Romagna

Scegliere Bologna per le vacanze invernali o di fine anno può rivelarsi una scelta decisamente interessante, sia la città che la provincia offrono interessanti spunti di approfondimento per vacanze culturali o itinerari gastronomici. Sono infatti molteplici le eccellenze che fanno della “Dotta” una sensazionale meta turistica sia estiva che invernale, rinomata è infatti la località sciistica di Corno alle Scale.



Bologna si trova nella celebre Pianura Padana ed è il capoluogo dell’Emilia Romagna. La città è un importante centro culturale ed artistico, con la sua fiorente Università che è una delle più antiche d’Italia. Il centro storico di Bologna è caratterizzato dai suggestivi e utili portici che si snodano per le vie, permettendo di fare istruttive passeggiate al riparo da pioggia e neve, dato che la città è intessuta oltre che da parecchi importanti monumenti, anche da altrettante opere d’arte e da splendide chiese.

Al centro di Piazza Maggiore, sorge la gotica e grandiosa Basilica di San Petronio con il portale decorato con bellissimi bassorilievi, a seguire lo splendido Palazzo del Podestà, il Palazzo del Comune e nei pressi si può ammirare la monumentale e splendida Fontana del Nettuno. Monumenti simbolo della città sono le due Torri medioevali, leggermente pendenti: la Torre degli Asinelli e la Torre Garisenda che si ergono suggestivamente fra i caratteristici tetti rossi di Bologna.

Sicuramente da visitare è anche la splendida Cattedrale dedicata al patrono di Bologna San Pietro, con il suo imponente campanile e con le fiancate decorate con bellissimi finestroni in marmo traforato, dove all’interno si vedono le vetrate delle cappelle. Irrinunciabile è la visita alla magnifica Pinacoteca Nazionale, tra le più moderne ed importanti Gallerie nazionali, che si trova nell’edificio che ospita l’Accademia di belle arti, presso la zona universitaria, con grandi opere d’arte di Raffaello, Giotto e molti altri.

Suggestivo è anche il mercato medioevale e la loggia dei mercanti con le sue particolari e caratteristiche stradine con bancarelle colme di mercanzie. Bologna viene definita anche la “grassa” per la cordialità nell’accogliere i turisti, oltre che la “dotta” per la sua università e la “rossa” per via dei suoi tetti rossi. Notevole di nota è la rinomata, in Italia e all’estero, cucina bolognese, per la sua celeberrima e squisita mortadella e per le abili mani delle massaie emiliane, che sanno sapientemente “tirare” la sfoglia per tagliatelle, lasagne e per le paste ripiene, come i tortellini, conditi appunto con l’arcifamoso sugo di carne alla bolognese. E che dire dei vini famosi dell’Emilia Romagna, come il Lambrusco e il Sangiovese, vini pregiati e ricercati dai consumatori italiani ed esteri.

[Foto: il Cama da www.flickr.com]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>